Foro del Principe


Mi piace pensare che il buco sia un bene prezioso. Creato ad arte, il buco dà respiro
e difende dall'eccesso. Essere un bicchiere pieno è il limite che rende "incapienti", incapaci di capire e di ascoltarci.
Il buco è nulla. E' assenza di materia. E forse è proprio di nulla che abbiamo bisogno.
Un vuoto che, con la sua forza, ci liberi dalla gravità e infranga le sue leggi. Un'apertura che accolga ciò che per natura è oltre.
Uno spiraglio attraverso il quale osservare, percepire ed amare le persone e le cose che ci vengono incontro, creando per loro la cornice più rara: l'Attenzione.

Il Foro del Principe esiste in tre versioni: quadro formato cm.100x50 dipinto su tela con colori acrilici Maimeri, opera formato cm.120x60x10 dipinta su legno con acrilici Maimeri, con il testo sopra espresso scritto a mano.
Sul fronte è ricavata una sede formato cm.10x10x9, dove è inserito il calice con foro realizzato a Venezia nell'isola di Murano dal maestro Cesare Toffolo seguendo la forma del calice dipinto.
Serie limitata di 20 calici con foro inseriti in box di legno formato cm.20x20x10.
Fondo dipinto a mano e testo stampato sopra in serigrafia.